A seguito di una serie di conversazioni importanti e toccanti avvenute la scorsa settimana all’interno della nostra comunità globale, il seguente messaggio è stato condiviso con il nostro team.

A tutto il Team

Noi di Ralph Lauren abbiamo sempre creduto che parte della nostra missione sia ispirare sogni. Questa idea rispecchia e rappresenta i valori che abbracciamo da oltre 50 anni nella nostra azienda. Ma non si può sognare senza speranza. E le ingiustizie razziali e la disuguaglianza sono nemiche della speranza.

Le morti insensate e ingiuste di George Floyd, Breonna Taylor e Ahmaud Arbery – e di molti altri prima di loro – hanno profondamente evidenziato il razzismo sistemico e l’ingiustizia razziale presenti nella società americana. L’ingiustizia razziale è un problema americano. È un problema globale. È un problema dell’industria della moda. È un problema di tutti noi. È nostro dovere affrontarlo e risolverlo.

Gli avvenimenti in atto negli Stati Uniti ci hanno anche fatto capire che la realtà quotidiana per i nostri colleghi di colore e afroamericani non rispecchia pienamente i nostri valori e ciò che rappresentiamo. Pertanto, è giunto il momento di guardare a noi stessi ed ampliare il lavoro fin qui svolto, continuando a intraprendere azioni concrete e significative per garantire che ogni individuo nella nostra azienda sperimenti realmente i valori in cui crediamo e che si riflettono in tutti i nostri brand.

La realtà con cui ci confrontiamo oggi non è una manifestazione soltanto di quest’ultimo mese. Quello che è cambiato, tuttavia, è la legittima urgenza delle voci che ci chiedono di affrontare finalmente queste verità. Abbiamo sentito queste voci all’interno della nostra azienda la scorsa settimana, quando più di 3.000 tra di voi hanno partecipato alle nostre tavole rotonde e conversazioni sul tema. Il dialogo è stato onesto e spesso doloroso, e desideriamo ringraziare ognuno di voi per aver partecipato, sia condividendo con coraggio le proprie esperienze che ascoltando con attenzione quelle altrui. Queste conversazioni continueranno, perché crediamo nel potere trasformativo del dialogo.

Per questo motivo, è nostra intenzione procedere a un’analisi critica delle strutture e delle pratiche interne della nostra azienda, del modo in cui usiamo la nostra voce in qualità di leader nel nostro settore e del ruolo che svolgiamo nel rappresentare la cultura americana.

{{D7}}

Inoltre, ci impegniamo a compiere ulteriori passi sulla strada tracciata dai nostri programmi già esistenti. Ciascuno di essi rappresenta un impegno, ma non è che il punto d’ inizio dei nostri sforzi futuri. Il nostro comitato consultivo, così come i team e le comunità per la diversità e l’inclusione, ci aiuteranno a informare e fare evolvere il nostro  approccio.

La nostra azienda si impegna a compiere le seguenti azioni:

Formazione.

Forniremo un percorso di formazione per combattere i pregiudizi inconsci e le micro-aggressioni inconsapevoli sulla base del programma da noi avviato nel 2018. La formazione è in fase di attuazione e sarà completata da tutti i responsabili entro la fine di luglio e da tutti i nostri impiegati entro ottobre. Questo percorso di formazione, che diventerà obbligatorio per tutti i nuovi assunti, introduce concetti importanti, illustrando come tenere un dialogo costruttivo sui pregiudizi e come i leader possono far emergere e amplificare le diverse voci dei membri del team.

Supportare il talento.

Continueremo a rendere pubblica la composizione razziale ed etnica delle nostre risorse. Ci impegniamo a incrementare il numero di talenti di colore e afroamericani nei nostri leadership team. Per ciascun ruolo ricercato, a partire dal livello di vicepresidente e per tutti i livelli superiori della gerarchia professionale, valuteremo la candidatura di almeno un individuo di colore o afroamericano e di ogni altro gruppo sottorappresentato. Ci assicureremo che i colleghi di colore o afroamericani e di altre etnie all’interno della nostra organizzazione prendano parte ai programmi di sviluppo professionale e mentorship. L’obiettivo è assicurarci di essere il riflesso delle comunità che serviamo, nel nostro gruppo di leadership e all’interno dell’intera azienda.

Promuovere il dialogo.

Continueremo a creare spazi sicuri per il dialogo che può abbattere le barriere e costruire una comunità all’interno dell’azienda, formalizzando le tavole rotonde e i forum.

Desideriamo costruire un futuro in cui il mondo della moda rifletta la diversità della nostra clientela. Per ciò che concerne le nostre attività esterne, metteremo in atto le seguenti azioni:

Usare la voce del nostro brand.

Esamineremo attentamente la nostra rappresentazione del sogno americano attraverso le storie che raccontiamo, i creatori che sosteniamo, i volti che presentiamo, le famiglie che valorizziamo e i media partner che supportiamo.

Approfondire le partnership.

Investiremo in aree come il reclutamento e il mentorship con partner esterni, organizzazioni non-profit e istituzioni accademiche, inclusi i nostri attuali partner, come lo United Negro College Fund, e i college e le università storicamente frequentati da studenti di colore.

Responsabilizzare la nostra rete.

Svilupperemo aspettative sulla diversità per tutti i nostri partner e fornitori, così come abbiamo iniziato a fare nel campo della sostenibilità.

Sostenere le nostre comunità.

Svilupperemo ulteriormente il nostro impegno filantropico e nel volontariato, aiutando i nostri team a identificare opportunità nelle proprie comunità e in quelle dei nostri clienti.

Ai nostri colleghi di colore e afroamericani e a tutte le persone di altre etnie della nostra azienda: sappiate che sentiamo le vostre voci, siamo al vostro fianco e ci impegniamo a fare di più per voi. Continueremo a costruire sulle nostre solide fondamenta e approfondiremo attivamente il nostro lavoro mantenendo saldi i valori che dovrebbero essere condivisi da chiunque interagisca con la nostra azienda e il nostro brand; valori come autenticità, dignità e rispetto reciproco. Accelereremo il ritmo dei nostri progressi e delle nostre azioni oggi e domani, verso un futuro migliore.

Ralph Lauren

Patrice Louvet